EuroCoc > I dieci miti più comuni riguardo all’acquisto di un Certificato di Conformità online

I dieci miti più comuni riguardo all’acquisto di un Certificato di Conformità online

(che ti faranno risparmiare un bel po’ di soldi)

Dopo aver osservato il mercato dei Certificati di Conformità (CdC), abbiamo compilato un elenco degli errori più comuni compiuti dai clienti relativamente all’acquisto di un CdC online. Scopri subito i dieci miti più comuni o leggi l’articolo completo qui sotto

Mito #1: A conoscere meglio il prodotto è qualcuno che parla la mia lingua.
Mito #2: Se esiste un numero verde significa che il servizio è buono, giusto?
Mito #3: Riesco facilmente a capire se una pagina web è attendibile.
Mito #4: Lavorare con società nuove sul mercato mi offre dei vantaggi in termini di prezzo.
Mito #5: La creazione di un sito web a buon mercato corrisponde a un prezzo più basso.
Mito #6: Che l’IVA sia inclusa o no, non è un mio problema.
Mito #7: È meglio acquistare un CdC al miglior prezzo disponibile.
Mito #8: Più la consegna è veloce, più la società è professionale.
Mito #9: Pagare tramite internet è un’operazione del tutto sicura.
Mito #10: Ho trovato il Santo Graal: la soluzione più economica sul mercato!

Il Certificato di Conformità (CdC) è sostanzialmente il “certificato di nascita” di un veicolo, ossia un documento rilasciato da un produttore automobilistico contenente tutti i dati importanti di un veicolo specifico. La prima copia viene sempre fornita gratuitamente al proprietario di un veicolo nuovo all’atto dell’acquisto, ma la situazione si complica se il proprietario smarrisce il CdC e desidera vendere la propria vettura all’estero.

Ma fai attenzione prima di comprarne uno! Poiché il possesso di un Certificato di Conformità è sempre più comune tra gli importatori ed esportatori di automobili europee, ci sono sempre più società fraudolente in giro il cui unico scopo è quello di approfittarsi di te e del tuo portafogli! Un Certificato di Conformità generalmente costa tra i 120 e i 300 euro (a volte anche di più), una somma che può rivelarsi piuttosto onerosa, a seconda della tua situazione finanziaria. Ed è proprio questo costo ingente ad aver dato ai falsi fornitori di CdC l’idea di imbrogliarti! Pensaci un attimo. Truffando 10 persone al mese, per quasi 300 euro ciascuna, si ottiene uno stipendio molto più che dignitoso. Decisamente un business niente male, se non fosse per il fatto che è del tutto illegale!

Sono molte le società fraudolente di questo tipo (siti internet, portali) che operano sul mercato fingendo di vendere CdC a un prezzo scontato, se non addirittura al prezzo standard. Sembra tutto fantastico, fino a quando il pacco non arriva… e poi, dopo settimane in attesa di un CdC immaginario, rimani con le tasche vuote e uno sguardo triste. Ebbene, siamo qui per aiutarti e assicurarci che tutto questo non accada a te!

Abbiamo stilato un elenco dei dieci miti più comuni sull’acquisto di un nuovo Certificato di Conformità. Ti raccomandiamo di leggerlo qui di seguito per accertarti di evitare questi truffatori a tutti i costi. Non cadere nella loro trappola!

Mito #1: A conoscere meglio il prodotto è qualcuno che parla la mia lingua.

La migliore garanzia di una società effettivamente in grado di elaborare gli ordini di CdC di vetture provenienti da tutta l’UE è un servizio clienti con un personale multilingue, NON un fornitore per un singolo Paese. I fornitori monolingue si concentrano in genere su un singolo mercato, pertanto non hanno l’esperienza necessaria per il commercio transfrontaliero. Potrebbe sembrarti poco rilevante, ma per ottenere un CdC in tempi brevi e a un buon prezzo è necessario comunicare quotidianamente con fornitori in tutto il continente europeo.

Alcune società che si occupano della vendita di Certificati di Conformità limitano la propria attività a pochi mercati, ma se vuoi assicurarti di evitare truffe e di ricevere il servizio migliore in termini di qualità e prezzo, allora scegliere una società di professionisti con esperienza in tutta Europa è la soluzione giusta.

Mito #2: Se esiste un numero verde significa che il servizio è buono, giusto?

Sbagliato! Un numero verde non è altro che una linea telefonica diretta che serve per scopi specifici, soprattutto per le emergenze. Per verificare il servizio, ti basterà digitare il numero e chiamare la società durante l’orario di apertura. È multilingue? Quali sono gli orari di servizio del numero verde? Al telefono risponde una persona reale o un sistema vocale automatico? Sono queste le tre domande che devi farti durante la ricerca di un fornitore CdC affidabile.

Mito #3: Riesco a capire facilmente se una pagina web è attendibile.

Non dimenticare di controllare le recensioni dei clienti per il fornitore di CdC in questione. Per esempio, dai un’occhiata a questo sito https://www.signal-arnaques.com. Puoi trovare feedback relativi alle società che operano in Francia. Dato che i Certificati di Conformità sono diffusi in Francia, la maggior parte delle società (incluse quelle fraudolente) opera nel mercato francese ed è per questo che un minimo di ricerca a priori ti permetterà di risparmiare un sacco di soldi. Cerca il nome della società presso la quale desideri acquistare un CdC e verifica personalmente. Accertati di fare una ricerca sul nome della società specifica, poiché la maggior parte delle società fraudolente tende a usare nomi molto simili a quelli di società affidabili: un vero trucco da manuale. Un semplice investimento di un minuto potrebbe farti risparmiare centinaia di euro.

Mito #4: Lavorare con aziende nuove sul mercato mi offre dei vantaggi in termini di prezzo.

Nonostante le startup siano ottime per rivoluzionare qualunque industria, dovresti pensarci bene prima di inviare il denaro guadagnato con fatica a una società che sta ancora studiando come funziona il settore. Tratta solo con società che hanno un’esperienza comprovata nella fornitura di CdC. Come tutto nella vita, la professionalità migliora con l’esperienza. Non scegliere sempre la soluzione più economica, poiché potrebbe finire col costarti più di quanto preventivato!

Un buon indicatore di un servizio di qualità è l’affiliazione della società ad altre associazioni professionali. I professionisti stanno con altri professionisti, quindi non lasciarti ingannare da startup che nella pratica non hanno alcuna esperienza. Visita il loro sito web, scopri con chi lavorano e poi chiama le associazioni a cui dicono di essere affiliati per ottenere dei feedback validi. Questo vale soprattutto nel caso di professionisti che necessitano di più di un singolo Certificato di Conformità per la propria attività. È probabile che una società affermata abbia persino un programma VIP per i professionisti che ordinano più di un CdC alla volta, quindi fare una ricerca in merito è decisamente buona norma!

Mito #5: La creazione di un sito web a buon mercato corrisponde a un prezzo più basso.

E a una qualità inferiore… Si dice di non giudicare un libro dalla copertina, ma è meglio ignorare questa regola nel caso dei CdC! Non sottovalutare le apparenze di un sito web. Fai molta attenzione all’aspetto professionale della pagina: se il layout generale appare sospetto, molto probabilmente è perché lo è! A molte società fraudolente non interessa il design del proprio sito web. Per loro conta soltanto impossessarsi del tuo denaro, senza rimorsi. Il web design può dipendere da gusti personali, ma crediamo che se sei disposto a spendere più di cento euro per un Certificato di Conformità online, allora probabilmente hai già esperienza con lo shopping in rete. Il sito web dovrebbe avere un aspetto pulito e organizzato, la navigazione dovrebbe essere semplice e intuitiva, il numero di telefono visibile e i prezzi e le opzioni di consegna trasparenti e indicati con chiarezza. Se un sito web presenta un design scadente significa che la società stessa è mediocre, perciò lo saranno anche il suo servizio clienti e la consegna. Vuoi davvero sondare il terreno con una società mediocre solo per risparmiare qualche euro? Mettiti nei loro panni per un attimo. Vogliono i tuoi soldi ma non possono permettersi un sito web decente? Quanto successo può avere una società con un sito da quattro soldi? Risparmiati un bel mal di testa, stanne alla larga!

Mito #6: Che l’IVA sia inclusa o no, non è un mio problema.

Questo succede fin troppo spesso. Sul sito web non è specificato se i prezzi indicati includono le tasse o no. Ancora una volta, se non sei sicuro (ma vuoi comunque fare affari con una società del genere), allora chiama e informati di persona. È bene tener presente, però, che un fornitore di CdC legittimo non ti porterebbe mai al punto di dover chiamare per ottenere quest’informazione. Un dettaglio del genere sarebbe ben visibile sul sito web. Se l’IVA non è menzionata, allora le possibilità sono due: o dietro al sito web si nasconde una società fraudolenta, oppure al momento del pagamento scoprirai che il prezzo è in realtà molto più alto di quanto avevi originariamente preventivato. I professionisti che sono registrati come contribuenti IVA hanno la possibilità di pagare senza tasse o di richiedere il rimborso dell’IVA. Le società professionali dovrebbero assicurarsi che i propri fornitori gestiscano l’IVA adeguatamente, a meno che non vogliano ricevere una visita sgradita da parte delle autorità fiscali.

Mito #7: È meglio acquistare un CdC al miglior prezzo disponibile.

Come abbiamo già visto nel Mito #6, non necessariamente il prezzo indicato sul sito web corrisponde al prezzo finale. Questo è l’ABC dei Trucchi dei Truffatori. Alcune società forniscono un CdC accettando un ordine a un prezzo basso. Non appena il CdC viene recapitato, ti contattano per richiedere un pagamento aggiuntivo, sostenendo, il più delle volte, che si tratti di costi imprevisti. Ecco come funziona questo subdolo trucchetto: il CdC viene inviato dal fornitore all’ufficio della società, senza che tu ne sia al corrente. Intanto, a te serve il Certificato di Conformità al più presto per poter mettere in regola la targa del veicolo. Per questo, decidi di chiamare; ti viene detto che si è verificato un piccolo problema (per es. il CdC è stato trattenuto all’ufficio postale, dal fornitore e via dicendo), ma che, se manderai un pagamento extra di 50 euro, risolveranno il problema rapidamente. Immagina di non sapere cosa fare, di non vedere l’ora di poter finalmente guidare la tua auto… ed ecco che finisci per arrenderti ai loro giochetti sporchi e di pagare; dopotutto, sono soltanto 50 euro. Nondimeno, è proprio questo il modello imprenditoriale della società e, per quanto sia piuttosto redditizio, è anche assolutamente illegale. Un’impresa professionale non cambierebbe mai il prezzo in questa maniera!

Mito #8: Più la consegna è veloce, più la società è professionale.

Le società che rivendono i Certificati di Conformità su internet non li producono da sé. Questo significa che devono effettuare un ordine presso il produttore automobilistico e attendere la consegna fisica al proprio indirizzo. A questo punto, dopo un eventuale controllo dei dati, inviano il documento al cliente. Di solito è possibile accelerare la procedura di consegna selezionando un corriere durante la fase di pagamento, ma è molto difficile riuscire ad accorciare i tempi necessari al produttore automobilistico. Ad agosto, quando le fabbriche sono chiuse per ferie, i tempi di consegna effettivi possono essere prorogati di altri 30 giorni o più. Durante il resto dell’anno, la consegna di un CdC richiede, in genere, almeno una settimana. Non decidere sempre in base ai tempi di consegna. Tempi di consegna troppo brevi potrebbero essere una trappola come un’altra per mettersi in tasca il tuo denaro e sparire.

Mito #9: Pagare tramite internet è un’operazione del tutto sicura.

La sicurezza è in assoluto l’aspetto più importante quando si tratta di effettuare pagamenti online! Controlla sempre che il portale di pagamento sia sicuro e affidabile. Solitamente, è possibile capirlo al momento del pagamento. Il portale di pagamento dovrebbe essere crittografato e il protocollo HTTPS visibile nel browser. Il pagamento sarà effettuato direttamente tramite un sistema bancario o una delle varie società fintech presenti sul mercato. Molte di queste (per es. PayPal) ti danno la possibilità di richiedere un rimborso per un motivo legittimo.

Mito #10: Ho trovato il Santo Graal: la soluzione più economica sul mercato!

I prezzi indicati sul sito della società sono significativamente inferiori rispetto a quelli delle altre società presenti sul mercato? Magari hai davvero avuto un bel colpo di fortuna, ma se sembra troppo bello per essere vero, allora è probabile che si tratti di una truffa! Giusto per darti un’idea: il prezzo di un Certificato di Conformità non è quasi mai inferiore ai 120 euro. Il prezzo di un CdC riflette la politica dei prezzi dei produttori, che devono ottenere un profitto tenendo in considerazione i costi amministrativi e burocratici. Per questo fanno pagare tanto per il “certificato di nascita” del veicolo, ossia il Certificato di Conformità. I siti web professionali dedicati alla vendita di Certificati di Conformità operano con un piccolo margine e i prezzi possono differire solo di poco. Qualsiasi super sconto dovrebbe immediatamente destare sospetti.

Mito BONUS: Mi hanno fregato, non so cosa fare…

Il miglior modo di “contribuire” agli “affari” di una società fraudolenta è quello di ignorarla, senza prendere provvedimenti. Se sei vittima di una truffa da parte di una società fraudolenta, puniscila! Ogni Paese ha le proprie normative e misure di salvaguardia contro la frode, ma in generale esiste sempre un modo per presentare un reclamo del consumatore contro un negozio online. Probabilmente il modo più facile è presentare un reclamo e/o una denuncia penale alla polizia. Il minimo che puoi fare è lasciare una recensione negativa sulla pagina Facebook, LinkedIn o Trustpilot della società. Se paghi per il servizio ma non ricevi il tuo CdC, allora si tratta di un vero e proprio furto e come tale dovrebbe essere trattato. Non lasciare che gli altri si facciano imbrogliare! Passa all’azione!

Speriamo che dopo aver letto questo articolo informativo potrai ritenerti un compratore di CdC esperto e che non cadrai mai vittima di questi predatori in rete il cui unico obiettivo è quello di rubare il tuo denaro. Ti auguriamo buona fortuna per l’acquisto del tuo Certificato di Conformità e che tu possa trovare il miglior fornitore di CdC possibile.